Il sogno dei ragazzi dello Spazio Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù diverrà realtà. Il crowdfunding lanciato alcuni mesi fa, creato per chiedere sostegno per la realizzazione del loro primo album in studio, è stato sostenuto da oltre novanta donatori, permettendo così la raccolta del denaro necessario per poter produrre il primo disco della MaTeMusik band, il collettivo di musicisti/e e ballerini/e nato nel 2010 all’interno dello Spazio Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù del CIES Onlus, che unisce attività artistiche a inclusione sociale nel quartiere più multietnico di Roma, l’Esquilino.

Il crowdfunding della MaTeMusik band & crew per la realizzazione del suo primo album, che si chiamerà “Come Te”, ha avuto un grande successo! afferma Marco Principiaresponsabile comunicazione e raccolta fondi di Cies OnlusGrazie agli oltre 90 donatori che hanno contribuito, è stata raggiunta la cifra necessaria per produrre il disco. A breve i ragazzi e le ragazze entreranno in studio per cominciare la registrazione delle 4 tracce mancanti.

L’album conterrà un totale di 6 canzoni, inclusi i 2 singoli già pubblicati, “Come Te” e “Tango Dell’Intercurtura”.

Link al videoclip di Come Te: https://www.youtube.com/watch?v=YyWSQB32_uQ

Link al videoclip di Tango Dell’Intercurtura: https://www.youtube.com/watch?v=jdqRuc6OnA4

Riuscire a produrre il primo album di MaTeMù è un risultato di cui siamo entusiasti/e dice Adriano Rossi, Responsabile Spazio Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù. Farlo dopo aver attraversato questi ultimi due anni è ancora più bello! È lo spazio di reazione di cui tutti e tutte, ragazzi/e e operatori/operatrici hanno bisogno. Credo e spero che le fatiche, i desideri e i bisogni di stare insieme saranno convogliati nella produzione di questo disco. Ed è importante per noi, perchè è un modo per lasciare una traccia di memoria, una testimonianza. È un – NOI CI SIAMO. ANCORA -.

Un’occasione per ascoltare dal vivo la MaTeMusik band sarà il prossimo 31 marzo alle 21,00 al Teatro del Lido di Ostia, in occasione dello spettacolo Di_Stanze, all’interno dell’evento conclusivo del Progetto DOORS – Porte Aperte al Desiderio come Opportunità di Rigenerazione Sociale – un progetto selezionato dall’Impresa Sociale Con I Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile in collaborazione con Cies Onlus.


Per maggiori informazioni:

MaTeMù – IL PROGETTO EDUCATIVO

MaTeMù, lo Spazio Giovani e Scuola d’Arte creato e gestito dal CIES Onlus dal 2010 in collaborazione con il Municipio Roma I Centro, è un luogo di incontro e produzione artistica e culturale, dove giovani di tutte le culture e provenienze possono esprimere la propria creatività e trovare sostegno, in uno spazio di inclusione che è una fucina di idee e iniziative.

La ricchezza di questo collettivo di ragazzi è nella loro stessa natura, quella di condividere, di stimolarsi vicendevolmente, di entrare in contatto con il mondo che ci circonda, in armonia e con occhi e cuore ben aperti.

Si trova nel quartiere Esquilino (Via Vittorio Amedeo II, 14 a due passi dalla fermata Metro A – Manzoni) ed è un punto di riferimento sul territorio e un creatore di comunità.

Esiste dal 2010 con lo scopo di combattere le disparità di accesso alla cultura e all’arte, che sono diritti di tutte/i, bisogni primari, non lussi. Offre undici corsi artistici di alta qualità (musica, teatro, hip hop, arti grafiche), affiancati da una scuola di italiano, il supporto psicologico, l’orientamento alla formazione e al lavoro, spazi per provare, incontrarsi aperti a tutti i cittadini.

Ogni giorno MaTeMù accoglie circa 50 ragazze/i, con più di seimila utenti attivi nell’arco dei dieci anni di vita dello spazio. È completamente gratuito, organizza attività rivolte a adolescenti e giovani, ma è anche un luogo dove associazioni, singoli abitanti, cittadini attivi, o artisti, possono trovare un punto di riferimento per incontrarsi e lavorare con e per i giovani o per la città.

La mattina è aperto alle Residenze Urbane: spazi aperti agli artisti per realizzare prove o riunioni, in cambio di una “restituzione” ai ragazzi e ai cittadini: una prova aperta, uno spettacolo, un workshop gratuito.

Lo spazio rilancia il concetto di comunità e fronteggia la povertà educativa attraverso una proposta di alto livello rivolta a tutti i giovani, portata avanti con il metodo della pedagogia del desiderio e dell’arteducazione, e affiancata da servizi di più immediata necessità, in un contesto di incontro significativo fra coetanei e di confronto con adulti significativi.

Da MaTeMù sono nati una compagnia teatrale e un gruppo musicale (la MateMusiK band & crew), che si sono esibiti in diversi locali e teatri romani e italiani, e che hanno al proprio attivo ormai otto anni di spettacoli e concerti. Ogni anno MaTeMù realizza diverse esibizioni in locali romani, e almeno un concerto e/o uno spettacolo teatrale in un importante spazio della capitale.

UFFICIO STAMPA E PROMOZIONE PER MATEMUSIK BAND: 

BIG TIME – pressoff@bigtimeweb.it