I Vertical Dive sono una band italiana formatasi alla metà del 2018. I membri sono: Alberto Bonso (voce e chitarra), Nicola Mihailovic (Chitarra), Nicola Begotto (Basso) and Massimo Galeotti (Batteria). Le loro influenze arrivano da differenti generi musicali, ma il progetto Vertical Dive trova il suo focus nell’hard rock, suonato con l’anima. Musica, testi ed immagini parlano in maniera coesa dell’incredibile complessità della realtà in cui viviamo, inconsistente ed affascinante allo stesso tempo. Il loro primo lavoro è un album omonimo, in uscita a mezzanotte del 24 dicembre 2020.La storia dei Vertical Dive comincia alla fine del 2016, quando Nicola (basso) e Massimo (batteria), concluso un progetto punk, decidono di riprovarci, stavolta per davvero. Contattano allora un vecchio amico, un chitarrista con cui Nicola suonava molti anni prima. Piccolo dettaglio, : il terzo componente vive in Germania. Il tentativo inizia bene, c’è feeling e tanta voglia di suonare. All’inizio la distanza tra i 3 non pesa e non pesano neanche i km percorsi per incontrarsi a metà strada, a Merano, in una sala prove dal gusto decisamente hippy. Tappeti “persiani” a terra, stoffe improbabili alle pareti, odore di qualche incenso scadente e soprattutto le note di “cupid’s dead” degli Extreme… Poi ovviamente tutto diventa complicato da gestire ed il progetto ha uno stop.
Salutato il componente tedesco, Nicola e Massimo ricominciano la ricerca dei componenti dei futuri Vertical Dive. A questo punto della storia le basi dei Vertical Dive hanno origine… Nicola (chitarra), vecchio amico dei due, risponde quasi per caso ad un messaggio: “hey ciao, suoni ancora?” – “beh si, ho ricominciato da un po’” – “ti va di formare una band? Poche cover, musica propria e disco il prima possibile” – “certo! quando cominciamo?”…
Dalla metà del 2017 i tre cominciano a trovarsi regolarmente, cover dopo cover comincia a formarsi il feeling ed i pezzi cominciano a suonare bene. Passano i mesi e tutti e tre si rendono conto che gli ingredienti per mettere in piedi un progetto importante ci sono quasi tutti. Succede sempre più spesso che alla porta della sala prove, che utilizzavano in quel periodo, bussasse qualcuno dei musicisti delle sale vicine: “Cazzo ragazzi! Che sound che avete!”… Ma mancava ancora un ingrediente per completare la ricetta.

A giugno del 2018, dopo il concerto dei Foo Fighters al Firenze Rock, Alberto (voce) torna a casa con una convinzione, deve ricominciare a suonare, ha bisogno di tornare dall’altra parte della regia. Apre un sito di annunci per musicisti, trova un messaggio e risponde… In quel momento nascono i Vertical Dive! A quel messaggio avevano risposto altri musicisti ma il posto era suo, non poteva essere diversamente. Erano già diverse settimane che nei cellulari di Massimo e dei 2 Nicola girava un filmato di un live di “Had Enough”, una delle cover messe in repertorio. Non uno dei live migliori della band, dal vivo sono certi che non sfigurerebbero, ma senza una voce, nemmeno un live sarebbe possibile. Il 22 giugno 2018 Alberto entra in sala prove, prende in mano il microfono e comincia con “I hate everyone that I meet…”. Ora è chiaro, il live è possibile e quel ragazzo dalla faccia pulita farà la differenza. In quell’istante tutti capiscono che il pezzo mancante è stato trovato.
I Vertical Dive sono formati!